Comune di Negrar di Valpolicella

CORONAVIRUS: LA VOCE DEL SINDACO 2

Pubblicata il 16/03/2020
Dal 16/03/2020 al 03/04/2020

L’arrivo in Italia del Coronavirus ha portato un enorme cambiamento nella vita di tutti.
La situazione va affrontata con coraggio e con rispetto, per noi stessi e per gli altri.
RESTARE IN CASA è il punto chiave per limitare la propagazione di questo nemico invisibile e negli ultimi giorni anche molti cittadini negraresi l’hanno capito con grande responsabilità.
Per gli anziani, soggetti più vulnerabili al contagio, il Comune in collaborazione con la Croce Rossa ha avviato un SERVIZIO A DOMICILIO per la consegna di generi alimentari e medicinali.
Ma la sfida non è finita. Ci saranno ancora giornate difficili: dimostriamo perciò, ogni giorno di più, che siamo capaci di consapevolezza e di saggezza; dimostriamo di saper portare il nostro contributo di buon senso e di responsabilità; dimostriamo di saper adottare comportamenti maturi, rispettosi delle regole previste dagli ultimi decreti; dimostriamo che si può inciampare, ma che sappiamo rialzarci e reagire.  
Spesso nella vita il meglio viene dai momenti più difficili e se tutti facciamo la nostra parte ne usciremo più forti di prima.
Anche la paura che a volte vari cittadini mi manifestano può trasformarsi in un atto di coraggio.
Un bel messaggio di unità e di speranza ci arriva dal capo del governo: “rimaniamo distanti oggi per abbracciarci con più calore e correre più veloci domani”.  
Perciò non accalchiamoci nei supermercati, non facciamoci prendere da ansie inutili, manteniamo le distanze di sicurezza, adottiamo comportamenti responsabili, soprattutto per rispetto dei più fragili tra noi.
Attraverso i canali istituzionali continueremo a diffondere le notizie ufficiali senza farci prendere dalla voglia di dire qualcosa in più per un po’ di visibilità mediatica.
Apparire non serve, accusare nemmeno. Penso che soprattutto in questo momento ci sia bisogno di solidarietà e condivisione di intenti e di azioni.
Sarò a disposizione di tutti coloro che hanno bisogno di risposte, nel rispetto dei ruoli e della trasparenza necessaria, seguendo sempre il coraggio della verità.
Un grazie particolare in questo momento lo voglio dedicare ai MEDICI e agli INFERMIERI dei nostri ospedali, primo fra tutti il Sacro Cuore, e ai medici di famiglia, i nostri grandi eroi di oggi, senza dimenticare tutte le altre figure professionali che ogni giorno si prodigano per gli altri.
L’Italia, spesso zittita o irrisa per i suoi difetti (chi non ne ha?), è anche un paese di grandi qualità. Quelle che auspico sappiano dimostrare anche i cittadini della nostra Comunità di Negrar di Valpolicella.

Il Sindaco
Roberto Grison
 

Categorie News

Facebook Twitter